• Richiedi informazioni

Tech company del gruppo Datrix
  • 14 Giugno 2021

Marketing Predittivo: quali le migliori strategie per il 2021?

Marketing Predittivo: quali le migliori strategie per il 2021?

Marketing Predittivo: quali le migliori strategie per il 2021? 602 328 3rdPlace

Cos’è il marketing predittivo

«Il futuro è predittivo»: ma che cosa ci dobbiamo aspettare per questo 2021 e soprattutto per il 2022? In che modo sarà possibile fare marketing predittivo per il quale servono specifiche conoscenze di tecnica analitica, strumenti di modellazione predittiva,  apprendimento automatico (machine learning) ed estrazione dei dati (data mining)? In che modo analizzare correttamente il flusso dei dati correnti e storici che possa risultare in una corretta analisi di eventi futuri o imprevedibili?

 La soluzione (o le soluzioni), dovrà essere in grado di offrire 

  • la raccolta dei dati; 
  • la loro analisi;
  • e soprattutto il loro utilizzo pratico in termini di strategie di marketing applicato.

Su cosa poggia il marketing predittivo

Il marketing predittivo poggia sull’analisi predittiva. Nata negli anni Trenta dello scorso secolo, ha messo in grado matematici e computers di calcolare e valutare in termini di successi e fallimenti l’analisi dei dati applicata ai più diversi scenari, come ad esempio le previsioni metereologiche.

Più tardi, con la nascita di strumenti di analisi applicati al mondo degli affari, aziende come Ebay o Amazon hanno cominciato ad applicare ai dati commerciali algoritmi derivati dall’analisi predittiva in modo da elaborare strategie predittive ai potenziali comportamenti dei clienti e alla loro propensione all’acquisto.

I Big Data hanno fatto esplodere l’analisi predittiva, rendendola disponibile a una vastissima platea di aziende.

Come usare il marketing predittivo

Il marketing predittivo ha bisogno quindi di tecnologie specifiche come la raccolta e l’analisi di una ingente mole di dati. Le sue applicazioni sono fondamentali perché offrono, tra le altre cose:

  • Suggerimento predittivo di altri prodotti;
  • Suggerimento predittivo del «punteggio potenziale» (di un cliente);
  • Ovvero quanto è probabile che questo cliente compri e dunque quanto tempo dedicargli (anche ‘rifiuta tutti i cookies’ è un dato da analizzare e conservare…);
  • Suggerimento predittivo delle tattiche di SEO;
  • Ovvero come scalare la Serp e mantenere la prima posizione.

Ancora, risulta sempre più evidente come alla semplicità e intuitività delle soluzioni offerte corrisponda una complessità via via crescente dell’applicazione tecnica del marketing predittivo alla mole dei dati che l’azienda ha disponibili, a cominciare dalla scelta ed utilizzo dei dati stessi che vanno analizzati e clusterizzati.

Strategie per il 2021

Siamo tutti consapevoli del fatto che COVID-19 ha spinto quasi ogni genere di azienda a cambiamenti profondi nel modo di operare. Quelle che mai prima d’ora avevano utilizzato i canali digitali si sono viste forzate a inseguirli. Portando loro opportunità mai viste o considerate prima.

La domanda da farsi è: quali sono gli attori principali di questo canale, e di conseguenza quali i territori che ancora nel prossimo futuro saranno in grado di offrire opportunità misurabili, stabili, consolidate?

Social network

2,7 miliardi gli utenti Facebook. 2 miliardi gli utenti di Youtube; altrettanti quelli di Whatsapp. Seguono tra i principali Instagram con 1,15 miliardi di utenti, Tiktok (689 milioni) , Linkedin (575 milioni), Snapchat (433 milioni), Pinterest (416 milioni), Twitter (353 milioni)  (dati ottobre 2020).

La complessità non è solo data dai numeri. Ma dalla necessità di interpretare tassi di interazione, reazioni emotive, migrazioni, fluttuazioni, infine individuazione delle fasce di coesistenza (vale a dire presenza attiva di un utente su più di un social network).

Email marketing

Tuttora re incontrastato del marketing diretto, con 294 miliardi di email al giorno spedite, delle quali il 22,5% viene aperto, con una percentuale di click pari al 3,43% e il 52% dei destinatari considera l’email il metodo di comunicazione preferito.  Il 37% di coloro che ricevono una newsletter ne sostiene l’efficacia quale mezzo di costruzione di una lealtà di marchio, retention e influenza sugli acquisti (dati: smallbusinesscoach.org, maggio 2021). 

Il marketing predittivo può essere applicato con successo a una campagna email. Ma cruciale nell’essere in grado di raccogliere dati da una campagna non è tanto l’analisi di essa, quanto appunto l’applicazione di metodi di analisi predittiva. È questo, di fatto, a fare la differenza nel tentare di determinare l’interesse per i prodotti o i servizi pubblicizzati; e nel prevederne le direzioni potenziali. Lo specialista di analisi predittiva ne ricaverà modelli di segmentazione del cliente, ne estrarrà le tendenze di acquisto, ne scoprirà gli interessi principali.

Applicazioni mobili

Se l’email è, dicevamo, regina incontrastata del marketing diretto, due domande scaturiscono tuttavia dalla macroanalisi dei dati circa l’utilizzo, appunto delle email:

  1. il numero di email spedite nel mese di agosto crolla fisiologicamente: di un 40% circa, come si evince nel visualizzare un qualsiasi report relativo appunto all’email marketing;
  2. secondo Statista (che dà al 31% invece che al 22,5% la percentuale delle email che vengono aperte) stima che questo tasso di reazione scenda al 21%, dunque ben dieci punti in meno, nella fascia di età che va dai 16 ai 24 anni.

Quali potrebbero dunque essere i vantaggi di una campagna di marketing, e quale l’efficacia di una analisi di marketing predittivo, che fossero applicate a un’app, dunque a un ‘oggetto’ che per definizione, se ‘vince’ (se viene cioè installato e utilizzato, e riesce a conquistare la fiducia del suo fruitore), pone il fruitore in un contatto diretto con l’editore dell’app, e potenzialmente per ventiquattro ore al giorno, 365 giorni l’anno e forse ancor più nei momenti in cui tutti gli altri strumenti di comunicazione vengono posti ‘a riposo’?

Ecco perché le strategie di marketing predittivo per il 2021 dovranno necessariamente tenere in considerazione i dati da mobile, a patto che si sappiano analizzare e utilizzare.

Scopri la piattaforma di marketing predittivo basata sui first-party data

    Richiedi meeting

    Compila il form per richiedere un appuntamento con un nostro incaricato riguardo le soluzione che ti interessa.

    (*) Campi obbligatori.









      Meeting request

      (*) Fields mandatory.