• Richiedi informazioni

  • 24 Agosto 2020

IBS.it: AI per diminuire i costi di marketing e aumentare le conversioni

IBS.it: AI per diminuire i costi di marketing e aumentare le conversioni

IBS.it: AI per diminuire i costi di marketing e aumentare le conversioni 1024 683 3rdPlace

IBS.it è considerata la società che ha dato il via al commercio elettronico in Italia, facendo registrare il primo acquisto online con carta di credito. Non solo, tra i suoi primati c’è anche la vendita – nel 2010 – del primo ebook. Nata nel 1998, oggi è un e-commerce che vende prodotti di intrattenimento culturale e per il tempo libero: libri italiani e inglesi, musica, videogiochi, giocattoli e articoli per la casa. Ogni giorno l’azienda riceve 8mila ordini e fa partire dai suoi magazzini di Assago oltre 25mila prodotti. Nel 2018 più di un milione di persone ha fatto acquisti sul sito IBS.it, che ha registrato oltre 65 milioni di visite.

Intervista a Maria Josè Castelli, Marketing Retail Omnicanale IBS.it

Cosa vi ha spinto verso l’AI?

“Negli ultimi anni la competizione online è salita notevolmente e punta sempre più sulla personalizzazione dell’offerta e sulla capacità di anticipare le esigenze dei clienti. Per noi è poi fondamentale ottimizzare i costi di marketing, indirizzandoli solo sui clienti veramente interessati all’acquisto. Per questi motivi è maturata l’esigenza di puntare su strumenti di intelligenza artificiale, con soluzioni inclusive in grado di valorizzare e supportare l’intelligenza umana attraverso la tecnologia.”

Come funziona la tecnologia di 3rdPlace?

“3rdPlace (gruppo Datrix) ha applicato la soluzione DataLysm basata su AI capace di analizzare la nostra collezione storica di dati per anticipare le richieste degli utenti. Il modulo predittivo ci ha permesso di identificare segmenti di consumatori con maggior propensione all’acquisto e incrementare velocemente il processo di conversione. Ora riusciamo a investire in pubblicità mirata su un gruppo ristretto di clienti, identificati attraverso algoritmi di Machine Learning che osservano quasi 1000 comportamenti differenti, tipici degli utenti prossimi all’acquisto. Un’analisi impossibile da fare senza l’aiuto della tecnologia. L’integrazione è risultata semplice e veloce. Una volta calcolati i segmenti di interesse, questi vengono esportati su Google Ads così da mettere in atto campagne personalizzate in pochi minuti”.

Che risultati ha portato la soluzione DataLysm?

“I risultati più importanti sono senza dubbio l’aumento delle vendite e la riduzione dei costi di marketing. Il progetto, iniziato a luglio 2019, dopo soli 3 mesi ha fatto registrare risultati molto significativi: il tasso di conversione (coloro che acquistano per la prima volta o riacquistano) è cresciuto di cinque volte, con un conseguente aumento delle vendite rispetto a quanto individuato tramite la procedura manuale, quindi senza l’ausilio dell’AI”.

La consigliereste ad altri imprenditori?

“Certamente sì, perchè gli ottimi risultati di conversione non sono un punto d’arrivo, ma l’inizio di un percorso. Infatti, grazie al machine learning, i risultati sono destinati a migliorare ulteriormente perché i suggerimenti proposti dagli algoritmi diventano sempre più precisi col tempo. E inoltre la collaborazione con 3rdPlace ci ha permesso di accelerare lo sviluppo di una soluzione stabile ed efficace a costi competitivi”.

Grazie all’introduzione dell’IA a supporto dell’intelligenza umana, nei soli primi tre mesi dal lancio del progetto, avvenuto nel luglio 2019, il tasso di conversione è cresciuto di ben cinque volte, con un conseguente aumento delle vendite (Maria Josè Castelli, Marketing Retail Omnicanale IBS.it).

Richiedi Demo DataLysm

(*) Campi obbligatori.







Richiedi Demo

(*) Campi obbligatori.









Request a Demo

(*) Fields mandatory.